Sono disponibili delle agevolazioni sulla progettazione del tuo sito web vetrina o e-commerce? La risposta è si!

Costi deducibili per lo sviluppo del tuo sito: Ecco cosa puoi scaricare dei costi del tuo sito web.

Costi deducibili per siti web vetrina ed e-commerce

Ogni sito web è unico nello stile e nelle funzionalità, per questo a livello fiscale sono stati inquadrati in 2 tipologie, in base alle quali variano anche i costi deducibili per sito web, prima di vedere quali sono i costi deducibili analizziamo quali sono le tipologie di sito web:

  • Sito Web Vetrina: Ha funziona puramente informativa, quindi ha l’obiettivo di descrivere e mostrare l’attività e i servizi offerti in modo statico o dinamico solo per quanto riguarda l’aggiornamento da parte dell’azienda con le ultime offerte, un blog o delle novità, quindi l’utente interagisce solo attraverso un form di contatto ad esempio.
  • Sito Web di commercio elettronico: Si tratta dei siti web che hanno la funzione di e-commerce, quindi è possibile procedere ad un acquisto in tutte le sue fasi: ordine, pagamento e consegna.

Dunque, la differenza principale tra le due tipologie di siti consiste nella possibilità di poter acquistare prodotti e servizi dall’azienda.

Quali spese si possono dedurre?

Sotto il profilo fiscale, le spese per la realizzazione di un sito web, che sia vetrina o e-commerce, sono deducibili come le spese per la pubblicità tradizionale (radio, televisione, stampa, ecc..) o per l’acquisto di beni per l’azienda.

Tuttavia, a seconda della tipologia il trattamento fiscale è differente, quindi quali sono i costi deducibili per e-commerce e sito web vetrina?

  • Sito web vetrina: I costi andranno totalmente inglobati alle spese di pubblicità, quindi è deducibile al 100% nell’esercizio in cui sono stati sostenuti;
  • Sito web e-commerce: Il costo è deducibile fino al 50%, si tratta in questo caso dei costi relativi alla realizzazione dell’e-commerce, mentre i costi relativi alla manutenzione e all’assistenza vanno esclusi.
    I costi che sono stati capitalizzati, l’ammortamento dovrà essere fatto in quote costanti per il periodo di utilità futura prevista ma, essendo indeterminabili il principio contabile OIC n. 24, in tema di software applicativi, consiglia di utilizzare tre esercizi come periodo di presunta utilità dei costi per software, data l’elevata obsolescenza tecnologica dovuta ai continui sviluppi del settore.

Altri servizi deducibili al 100%

Oltre al sito web vetrina sono deducibili al 100% anche i seguenti servizi digitali:

 

  • Consulenza web marketing;
  • Consulenza social media marketing;
  • Gestione social media;
  • Consulenza SEO.

Esistono ulteriori adempimenti burocratici?

Per la creazione di un sito web vetrina gli adempimenti non sono molti e sono facilmente sbrigabili, ma il discorso cambia per gli e-commerce:

  • È necessario avere o aprire una partita IVA;
  • Inviare una comunicazione all’Agenzia delle Entrate e all’INPS;
  • Iscriversi alla Camera di Commercio e allo Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) del comune;
  • Se intendi vendere non solo in Italia ma all’estero nella Comunità Europea bisogna fare l’iscrizione al VIES (Vat Information Exchange System);
  • Redazione delle condizioni generali di contratto;
  • Redazione dei termini e condizioni di vendita;
  • Adeguamenti alla GDPR (General Data Protection Regulation);

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Se il processo ti sembra troppo complesso o semplicemente non vuoi supporto per la risoluzione delle tue problematiche, contattaci per ricevere una consulenza gratuita a questo link!

 


Ti è piaciuto questo articolo? Sei pronto per iniziare il tuo viaggio nella progettazione del tuo sito web? i nostro consulenti saranno lieti di assisterti dallo start alla consegna del tuo sito, Sarai affiancato da un nostro operatore che ti aiuterà a scegliere la soluzione più adatta alle tue esigenze! Clicca qui per richiedere una consulenza gratuita e senza impegno!

Copia dei contenuti disabilitata